Orgoglio Partenopeo

Loading...

giovedì 29 novembre 2007

Jovanotti - Marco Polo

Jovanotti - Marco Polo [tratto da Lorenzo 1990-1995]

Viaggiare partire viaggiare viaggiare partire
viaggiare partire viaggiare partire
partire viaggiare viaggiare partire
partire viaggiare non fermarsi mai
chilometri che sotto il culo passano e allontanano i guai
viaggiare, vedere tutti gli angoli della terra
rincorrere le estati
farsi rincorrere dalla guerra che hai nel cuore
correre più veloce del dolore
come un jet supersonico precedere il tuo stesso rumore
e fare in modo che non ti raggiunga mai
viaggiare al volante di una macchina scassata
che per ogni chilometro in più è un gloria al padre
e fare una telefonata a tua madre, dire è tutto a posto
ritorno per Natale ad ogni costo
partire viaggiare agosto dopo agosto...
allontanare ancora un po' le responsabilità
come in una crepa in una barca che prima o poi ti allagherà
e sarà forse troppo tardi per rimediare
partire viaggiare non dimenticare
fotografare il mondo in movimento
cercare il senso della vita in un momento
che si ripeterà ma chissà dove chissà quando
partire e vivere cercando e ballando
su ritmiche diverse su diversi accenti
ballare sopra i fusi orari e sopra i mutamenti di clima
scalare la cima e poi scendere a valle
una dieci cento mille miglia
coi piedi per bagaglio e il mondo per famiglia
mangiare le cucine dei paesi più lontani
con le forchette con i bastoncini con le mani
i paesi più lontani, ma lontani da che lontani da cosa lontano da dove
con le radici nel tuo cuore e i rami nell'altrove
partire col sole sempre in faccia ad ogni costo
agosto dopo agosto...
Viaggiare sentirsi Marco Polo sentirsi molto solo
qualche volta sopra un treno
dentro uno scompartimento pieno di facce che non sai che non saprai
confini di solitudini che non cadranno mai, che tu non rivedrai mai
scambiare quattro chiacchiere in lingue che non sai
comunicare con un semplice sorriso o con un gesto solo
scoprirsi Marco Polo e non sentirsi solo tra gli umani
stringere milioni di mani in ogni posto
agosto dopo agosto...
Viaggiare attraverso il suono, buono, il basso che è un tuono
viaggiare attraverso la musica, attraverso la cultura
la scoperta della natura e di sé, viaggiare nei perché
viaggiare in internet o sopra un jet o in bicicletta o a piedi
modificare i credi scambiarsi le fedi
e muoversi rimanendo fermi sul posto
agosto dopo agosto...

mercoledì 28 novembre 2007

Giovanni Allevi

Una buona musica risolve parecchio

Ci sono delle giornate in cui si è particolarmente annoiati.
non si ha voglia, ho meglio ancora si ha voglia di qualcosa, ma non si sa di cosa.

capita così che non hai voglia di lavorare (se lavori), o non hai voglia di studiare (se studi).


Ascoltare la musica giusta può aiutare parecchio.
adesso mi stò ascoltando Giovanni Allevi.
precisamente stò ascoltando L'Album Joy del 2006.

ma tutti i suoi album sono davvero belli.
un talento giovane che ti emoziona solo con il pianoforte.
ci sono diversi pezzi che mi piacciono...ma non so sceglierne uno.
diciamo che per iniziare vi inserisco il video di "Come sei Veramente" brano tratto dall'album "No Concept".
Ascoltatelo e poi fatemi sapere, se vi va, cosa ne pensate e qual'è il vostro brano preferito.


Buon Ascolto.



martedì 27 novembre 2007

Contest: Vinci un iPhone

Mi sono imbattuto per caso in TheAppleLounge.

dopo essermi abbonato ai suoi Feed mi sono accorto del Contest Vinci un iPhone.
In pratica tramite una estrazione a sorte, uno dei Blogger che hanno aderito all'iniziativa scrivendo un post sul contest, si porterà a casa per Natale un iPhone.
non male no?

Inoltre questo blog è davvero ben fatto.
ricco di news e ben curato quindi fateci un salto, e mettetelo nei preferiti...anzi tra i vostri fidi Feed ;).

Sull' iPhone non mi dilungo...è il "giocattolo" preferito di chi ama questo tipo di diavolerie elettroniche.
davvero il regalo del momento in fatto di tecnlogia. :)
Sul Blog sopra linkato trovate tutte le info che volete...inutile scriverci qualcosa ;)

lunedì 26 novembre 2007

Ida e Kristal

Tratto dal Blog di Beppe Grillo




"Caro Beppe,
mi chiamo Ida, ho 36 anni. Scrivo questa lettera per chiedere una cosa molto semplice: attenzione da parte dello Stato in cui vivo e del Governo che voto. Attenzione in nome delle leggi che rispetto e delle tasse che pago. Con questa lettera non voglio commuovere qualcuno, perchè non ho bisogno di compassione. Voglio una risposta a dei "perché". Per quanto banale possa apparire, io sono nata in una famiglia umile, ma di sani principi. Mia madre operaia, mio padre decoratore. Ma non mi hanno mai fatto mancare nulla, né a me, né ai miei fratelli, educandoci con i valori di rispetto e correttezza. Decisi presto di interrompere gli studi per aiutare il bilancio della mia famiglia, trovando un lavoro. Per anni ho lavorato ed infine mi sono sposata con l'uomo che nel 2000 mi ha donato la luce dei miei occhi, mia figlia Kristal.
Diventando mamma realizzo il mio sogno più grande, credendo di non poter chiedere di più a Dio.Quando Kristal compie 18 mesi io e mio marito la portiamo in ospedale perché ancora non cammina. Non lo sapevo, ma quel giorno mi sarebbe caduto il mondo addosso. Il responso dei medici fu "tumore alla testa in fossa posteriore con conseguenza di idrocefalia", ovvero accumulo anomalo di fluido cerebrospinale nel cervello.
Fu il giorno più terribile della mia vita.Per due anni io e Kristal vivemmo ininterrottamente in ospedale. In quel periodo di tempo la mia piccola ha subito sei interventi."

" Oggi Kristal ha sette anni. Ha subito altri interventi senza esito positivo e pur avendo un dottore che reputo formidabile, lei cammina appoggiandosi con la mano. Non pattina, non corre, non riesce a mantenere l'equilibrio, non va in bagno autonomamente ed ha due maestre di sostegno. Tutto questo non le permette di vivere una vita normale, come quella dei bambini della sua età. Stiamo crescendo da sole, con problemi continui.Lo Stato, il nostro Stato, mi penalizza, perché a 36 anni la società di cui esso è responsabile non mi permette di rientrare - e sottolineo rientrare - nel mondo del lavoro. Oltre al problema della mia età, vengo rifiutata perché sono tutelata dalla legge 104, essendo mia figlia diversamente abile al 100%.
Qualche tempo fa un lavoro l'avevo trovato, come commessa di supermercato.Al momento in cui compilavo i moduli necessari all'assunzione, ho dovuto dichiarare che avevo a carico una bimba inabile e dal quel momento in poi hanno inventato tutta una serie di storie per non assumermi più e alla fine mi hanno lasciato a casa
Con le 450 euro mensili che prende di accompagnamento, lo Stato, il nostro Stato, mi dice che dobbiamo vivere.Io ho fatto di tutto per trovare lavoro, mi sono iscritta a tutte le agenzie interinali, tutti i siti che offrono lavoro, ho bussato a tutte le porte del mio paese, parlando con tutte le istituzioni e ricevendo sempre false promesse."

"Io chiedo perché tutto questo accade in un Paese evoluto come il nostro. Perché questo Stato che spreca ovunque, mi lascia in queste condizioni."

Me lo chiedo anch'io.
qualche onorevole di buona volontà perchè non versa l'aumento di stipendio che si è auto concesso a questa donna?
io da studentello bamboccione (grazie ministro!), farò la mia parte.

Chi vuole contribuire con una donazione lo può fare con:

Causale: Ida e Kristal
Conto bancario intestato a Beppe Grillo
ABI 05018
CAB 12100
c/c 116276
Swift: CCRTIT2T84A
Iban: IT35B0501812100000000116276
CIN B
BANCA POPOLARE ETICA

Come si costruisce un Airbus A380

Fonte Tecnocino


venerdì 23 novembre 2007

Il Giapponese la lingua più parlata sull' Internette

questa la motivazione per cui Beppe Grillo ha fatto stà cosa.
Buon divertimento. (a me m'ha fatto ridere poi non so) :P

p.s. seguirà (quando avrò voglia) qualche statistica sulla diffusione delle lingue nel mondo. (però mo no. perchè non tengo voglia :D ).



giovedì 22 novembre 2007

Enzo Biagi

Italiano:
è difficile non desiderare la donna d'altri, dato che quelle di nessuno, di solito, sono poco attraenti.

English:
it's difficult not to have a desire for someone else's woman; those belonging to nobody are, after all, not very attractive.

fonte Logos

lunedì 19 novembre 2007

Braveheart contro il miliardario






Braveheart contro il miliardario - Il progetto di creare l'ennesimo campo da golf in Scozia rischia di naufragare per la ferma opposizione di Michael Forbes, 55 anni. Questo pescatore di salmoni, orgoglioso e ostinato come i suoi avi, è proprietario di un appezzamento di terreno a Balmedie, nei pressi di Aberdeen, proprio al centro del campo sognato da Donald Trump, il supermiliardario americano. Il nuovo Braveheart si rifiuta di scendere a patti con Trump. Forbes vive da 40 anni a Balmedie, in un angolo di Scozia noto come il «Paradiso», con la madre, Molly, 83 anni e nessuna voglia di vendere agli americani (Olympia/Kieran Dodds).


fonte Corriere.it

domenica 18 novembre 2007

La bionda rende l'uomo sciocco

prendo il titolo di questo post da un articolo "apparito" su corriere.it

"
Colpa di uno stereotipo inconscio: automaticamente ritiene di essere vicino ad una persona meno intelligente ".

"Secondo la ricerca, infatti, le capacità mentali degli uomini si riducono nel momento in cui essi sono a stretto contatto con una donna bionda."

Ma allora è per questo che a Stoccolma ci sentivamo tutti un pò strani? con tutte quelle biondone che ci circondavano LOL.
(permettetemi un commento stupido ad una ricerca stupida...soldi rubati a ricerche serie!)

ciao.

p.s. io ho sempre Amato le more. suppongo sia dovutò alla casualità...

domenica 11 novembre 2007

Avvocato di strada

Questo pezzo è tratto da un articolo di Repubblica. it
"Lo studio legale più grande d'Italia"


"E' il più grande studio legale d'Italia: quattrocento avvocati, coadiuvati da laureati in legge e operatori sociali. E' anche il più esteso: nato a Bologna nel dicembre del Duemila per iniziativa dell'associazione "Amici di Piazza Grande Onlus", ha uffici da Verona e Bari, da Venezia a Taranto, da Bolzano e Napoli. Altri stanno per essere aperti a Milano e Palermo, Firenze e Caserta. La storia del progetto "Avvocato di strada" è ora raccontata in un libro collettivo pubblicato dall'editore Arena il cui titolo è "I diritti dei minori". Dove "minori" non sono solo i minorenni ma tutti quelli che si trovano in condizione di minorità rispetto agli altri: per condizioni fisiche e mentali, per condizione sociale. L'Avvocato di strada si è fatto carico di un'impresa molto complicata: rendere effettivo il principio di uguaglianza.

Benché sia un concetto banale, che ognuno nel corso della sua vita ha modo di sperimentare, tra i diritti solennemente affermati nella Costituzione e la loro applicazione concreta c'è un labirinto di leggi all'interno del quale anche le persone più avvedute rischiano di perdersi. Figuriamoci un immigrato o un cittadino italiano privo di titolo di studio. A complicare le cose, l'atteggiamento spesso sbrigativo e liquidatorio dei funzionari pubblici ai quali è affidato il compito di dare applicazione concreta alle leggi."


Ho sentito l'esigenza di riportare un pezzetto di questo articolo.
in un epoca in cui tutti quanti corriamo, pensiamo ai fatti nostri e manco ci guardiamo in faccia quando camminiamo per strada, soli in mezzo a migliaia di persone, il progetto Avvocato di strada merita risalto.

questo è il sito degli Avvocati di strada
questo il sito dell' Associazone "Amici di Piazza grande"

quì si parla del libro "I diritti dei minori"

Massima dall' Hàvamàl

Solo uno conosce,
chi molto ha vagato
e molto ha viaggiato,
che carattere
possegga ciascun uomo:
lui possiede la saggezza.

(Hàvamàl)


Grazie a Hyperborea

sabato 10 novembre 2007

ENFP (il Campione)

Per curiosità ho fatto uno di quei test che ti fanno fare alle risorse umane, quando si seleziona il personale per capire chi sei e cosa sai fare e se puoi essere utile alla loro azienda.

ne ho fatti già un paio.
uno trovato su un forum e un altro sul blog Droma skapa se.

adesso ho fatto questo test quì
e di nuovo come nelle volte precedenti sono risultato essere un ENFP (Extroversion, Intuition, Feeling, Perceiving),
che corrisponde come personalità ad
"Il Campione"[cosa saputa e risaputa lasciatemi un pò sbruffoneggiare ].
tra parentesi Doug Ross, il personaggio interpretato da George Clooney in E.R. è un ENFP (sempre detto che quello lì mi assomigliava! loll ).

fate questo test anche voi se vi va.



il mio risultato nel dettaglio è questo:

Il Campione
Extraversion iNtuition Feeling Perceiving

Gli ENFP sono persone amichevoli. La maggior parte di loro è gente con cui si sta molto bene insieme. La maggior parte delle persone dal cuore tenero sono ENFP.

Gli ENFP hanno ciò che alcuni potrebbero chiamare un "interruttore per la stupidità". Possono essere intellettuali, seri, totalmente concentrati sul lavoro per un po' di tempo, ma ogni volta che ne hanno la possibilità, attivano l'interruttore e diventano "Capitan Selvaggio", il flagello delle piscine, solleticatori per eccellenza. Talvolta possono addirittura sembrare ubriachi quando l' "interruttore" è attivo.

Uno studio ha dimostrato che gli ENFP sono significativamente sovrarappresentati nell'arte drammatica. La maggior parte ha una propensione naturale per il gioco di ruolo e la recitazione.

Agli ENFP piace raccontare storie divertenti, specialmente sui loro amici. Questa inclinazione potrebbe spiegare il perché molti di loro siano attratti dal giornalismo. Se si vuol far sapere qualcosa a tutta la cittadinanza in brevissimo tempo, basta raccontarlo ad un ENFP.

Gli ENFP sono allievi globali. "Quasi bene" è già soddisfacente per gli ENFP, il che può snervare tipi che pensano in modo più preciso, specialmente con alcune cose come le lezioni di musica ("Una nota di tre o quattro quarti, dove sta la differenza?") Sorprendentemente però, alcuni ENFP eccellono in scienze esatte come la matematica.

Gli amici sono ciò per cui si vive per gli ENFP, ancora di più degli altri NF. Mantengono stretta la loro parte di relazione, talvolta venendo vittimizzati da individui meno altruisti. Gli ENFP ricaricano le energie stando attorno alle persone. Alcuni hanno una seria difficoltà a stare da soli, specialmente se con regolarità.

Alcuni ENFP hanno abilità interpersonali talmente forti da mettere a proprio agio chiunque li stia ascoltando, e di far sentire gli sconosciuti come se fossero vecchi amici.

Gli ENFP possono talvolta essere accecati dai loro stessi sentimenti. Decisioni affrettate prese basandosi su valori sentiti profondamente possono volgere verso risultati imprevedibili. Più di un ENFP ha abbandonato improvvisamente il proprio lavoro in tali momenti.

Alcuni famosi ENFP:
Franz Joseph Haydn, Samuel Clemens (Mark Twain), Buster Keaton, Robin Williams, Sinbad, Ariel (La Sirenetta), Dr. Doug Ross (personaggio di ER)

venerdì 9 novembre 2007

Tutto stà nel sapersi adattare

"...neither the stronger nor
the most intelligent
species survive,
but that first react to change..."

Charles Darwin

La parabola del ranocchio...

C'era una volta una gara ... di ranocchi.

L'obiettivo era arrivare in cima a una gran torre.
Richiamata dall'insolito spettacolo, si radunò molta gente per vedere e fare il tifo.
Cominciò la gara, ma in realtà, la gente
probabilmente non credeva possibile che i ranocchi raggiungessero la cima,
e tutto quello che si ascoltava erano frasi del tipo:
"Ma che pena!!! Non ce la faranno mai!"
E così alcuni ranocchi, che percepirono questi commenti,
cominciarono a desistere, sfiduciati, tranne uno, che continuava a cercare
di raggiungere la cima.

Ma la gente continuava:

"... Che pena!!! Non ce la faranno mai!..."

Sennonché molti ranocchi si diedero per vinti tranne il solito ranocchio
testardo che continuava ad insistere.
Alla fine, tutti desistettero tranne
quel ranocchio testardo, che, solo e con grande sforzo, raggiunse alla fine,
la cima.

Quindi, com'è naturale che fosse, gli altri vollero sapere come avesse fatto
e uno degli altri ranocchi più curiosi si avvicinò per chiedergli come
avesse fatto a concludere quella difficile prova.
Non ottenne risposta.
E cosi si scoprì che quel ranocchio vincitore... era sordo!

Morale: non ascoltare le persone con la pessima abitudine di essere
negative... derubano le migliori speranze del tuo cuore!
ricorda sempre il
potere che hanno le parole che ascolti o leggi.
Per cui, preoccupati di
essere sempre POSITIVO.

giovedì 8 novembre 2007

Fedro

Una favola di Fedro finiva dicendo "non importa correre, l'importante è partire in tempo".

Gatto solitario

Nicolò Fabi - Costruire (per la gioia di SuperVale)

si vivesse solo di inizi
di eccitazioni da prima volta
quando tutto ti sorprende e
nulla ti appartiene ancora

penseresti all'odore di un libro nuovo
a quello di vernice fresca
a un regalo da scartare
al giorno prima della festa




mercoledì 7 novembre 2007

U2 - Everlasting Love

RadioHead e Musica Online GRATIS!!! parte II

Speed Blog ha analizzato i risultati dell 'iniziativa dei Radio Head di cui vi ho parlato in un altro post.

l'articolo lo trovate quì!
mentre il mio post lo potete rileggere quì.

l'iniziativa dei Radio Head li ha premiati.
è evidente che la gente nn vuole pagare(molti lo hanno scaricato gratis In The Rainbow), però quelli che lo hanno pagato (chi tra i 4 ei 12$ chi menod i 4$) hanno comunque permesso al gruppo di fare buoni profitti e aggirando le etichette chi ha deciso di pagare lo ha fatto decisamente a un prezzo ridicolo rispetto al prezzo imposto dalle case discografiche.
morale della favola?
i gruppi famosi distribuendo così la loro musica fanno i soldi lo stesso ma facendo pagare nulla i loro lavori.

altra musica per i gruppi piccoli...ma il messaggio è chiaro. la via da seguire è questa! FANCULO LE MAJOR!!!!

ciao :)
p.s. scusate i toni insolitamente pacati lol

domenica 4 novembre 2007

sabato 3 novembre 2007

Niccolò Fabi e Fiorella Mannoia - Offeso

Niccolò Fabi e Fiorella Mannoia - Offeso


Dillo pure che sei offeso
da chi distrugge un entusiasmo
da chi prende a calci un cane
da chi è sazio e ormai si è arreso
da tutta la stupidità
chi si offende tradisce il patto
con l'inutile omertà
rimane senza la protezione
del silenzio, dell'assenso
del "tanto dobbiamo sopravviverci
qui dentro"

Quando vivere diventa un peso
quando nei sondaggi il tuo parere
non è compreso
quando dire amore diventa sottinteso
quando la mattina davanti al sole
non sei più sorpreso

Offeso

Dillo pure che sei offeso
dalle donne che non ridono
dagli uomini che non piangono
dai bambini che non giocano
dai vecchi che non insegnano
se hai qualcosa da dire dillo adesso
non aspettare che ci sia un momento
più conveniente per parlare

Quando vivere diventa un peso
quando nei sondaggi il tuo parere
non è compreso
quando dire amore diventa sottinteso
quando davanti al sole la mattina
non sei più sorpreso
dillo pure che sei
offeso

TopGun, Puntino e la conquista del Penny Black

E niente dopo anni e anni e anni e anni di tentativi ieri io e quel patacca di Puntino,
siamo riusciti a godere di una bella serata in questo Pub che si trova al Vomero.
Il Penny Black appunto.
Il Penny Black è un francobollo Inglese con quella chiattona della regina Vittoria sopra se interessa.
ma la particolarità non è questa.
Ello infatti è famoso in quanto è il primo francobollo ufficiale mai usato al mondo. matti eh?.

Ottimo servizio come sempre.
bella atmosfera.
simpatico spillatore di birre
(che parla più di me quindi occhio quando ve lo trovate di fronte ).
birre buone e curate.

tra l'altro hanno eliminato la Guinness e la Kilkenny alla spina,
perchè siccome dopo 3 giorni non riuscivano a smaltire il fusto aperto,
per garantire la qualità del prodotto in questo piccolo e accoglientissimo pub in stile vittoriano,
hanno deciso di tenere alla spina solo le birre più richieste e che quindi si consumano in fretta.
piccola cura dei particolari ma importante!
la Guinness adesso si trova solo in bottiglia. pazienza.

e niente...con 8€ vi bevete un boccalone di buona birra, e vi mangiate una generossissima porzione di patate fritte con wurstel (patate tagliate tonde e non a strisce altra ottima cosa).
con un paio di euri in più vi mangiate un bel paninozzo ma buono! non quei soliti panini secchi col pane vecchio che ti danno nei pub solitamente.

Il proprietario Attilio (per gli amici Attila, che io ho chiamato Annibbale...ma questa è un altra storia :pgrin:) è simpatico e alla mano.
mi dicono che l'ultimo giorno prima della chiusura estiva del locale per finire tutti i fusti di birra che sono aperti o comunque da consumare, il locale lascia spillare la birra ai suoi clienti e a gratis....
Non so se ciò corrisponde alla realtà...verificherò di persona il prossimo giorno di chiusura.
sacrifici che vanno fatti.
per voi amici questo ed altro


Buon fine settimana

un immagine del mittttico francobollo con la chiattona fonte Wikipedia:

Bryan Adams

Bryan Adams - (Everything I Do) I Do It For You



Look into my eyes - you will see
What you mean to me
Search your heart - search your soul
And when you find me there you'll search no more

Don't tell me it's not worth tryin' for
You can't tell me it's not worth dyin' for
You know it's true
Everything I do - I do it for you

Look into your heart - you will find
There's nothin' there to hide
Take me as I am - take my life
I would give it all - I would sacrifice

Don't tell me it's not worth fightin' for
I can't help it - there's nothin' I want more
Ya know it's true
Everything I do - I do it for you

There's no love - like your love
And no other - could give more love
There's nowhere - unless you're there
All the time - all the way

Oh - you can't tell me it's not worth tryin' for
I can't help it - there's nothin' I want more
I would fight for you - I'd lie for you
Walk the wire for you - ya I'd die for you

Ya know it's true
Everything I do - I do it for you

venerdì 2 novembre 2007

Sono quì per l'Amore

Ligabue - Sono quì per l'Amore

giovedì 1 novembre 2007

Francesco Guccini - Cirano

Grazie a Fatina :)






Venite pure avanti, voi con il naso corto, signori imbellettati, io più non vi sopporto,
infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio perchè con questa spada vi uccido quando voglio.

Venite pure avanti poeti sgangherati, inutili cantanti di giorni sciagurati,
buffoni che campate di versi senza forza avrete soldi e gloria, ma non avete scorza;
godetevi il successo, godete finchè dura, che il pubblico è ammaestrato e non vi fa paura
e andate chissà dove per non pagar le tasse col ghigno e l' ignoranza dei primi della classe.
Io sono solo un povero cadetto di Guascogna, però non la sopporto la gente che non sogna.
Gli orpelli? L'arrivismo? All' amo non abbocco e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco!

Facciamola finita, venite tutti avanti nuovi protagonisti, politici rampanti,
venite portaborse, ruffiani e mezze calze, feroci conduttori di trasmissioni false
che avete spesso fatto del qualunquismo un arte, coraggio liberisti, buttate giù le carte
tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese.
Non me ne frega niente se anch' io sono sbagliato, spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato;
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco!

Ma quando sono solo con questo naso al piede
che almeno di mezz' ora da sempre mi precede
si spegne la mia rabbia e ricordo con dolore
che a me è quasi proibito il sogno di un amore;
non so quante ne ho amate, non so quante ne ho avute,
per colpa o per destino le donne le ho perdute
e quando sento il peso d' essere sempre solo
mi chiudo in casa e scrivo e scrivendo mi consolo,
ma dentro di me sento che il grande amore esiste,
amo senza peccato, amo, ma sono triste
perchè Rossana è bella, siamo così diversi,
a parlarle non riesco: le parlerò coi versi, le parlerò coi versi...

Venite gente vuota, facciamola finita, voi preti che vendete a tutti un' altra vita;
se c'è, come voi dite, un Dio nell' infinito, guardatevi nel cuore, l' avete già tradito
e voi materialisti, col vostro chiodo fisso, che Dio è morto e l' uomo è solo in questo abisso,
le verità cercate per terra, da maiali, tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali;
tornate a casa nani, levatevi davanti, per la mia rabbia enorme mi servono giganti.
Ai dogmi e ai pregiudizi da sempre non abbocco e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco!

Io tocco i miei nemici col naso e con la spada,
ma in questa vita oggi non trovo più la strada.
Non voglio rassegnarmi ad essere cattivo,
tu sola puoi salvarmi, tu sola e te lo scrivo:
dev' esserci, lo sento, in terra o in cielo un posto
dove non soffriremo e tutto sarà giusto.
Non ridere, ti prego, di queste mie parole,
io sono solo un' ombra e tu, Rossana, il sole,
ma tu, lo so, non ridi, dolcissima signora
ed io non mi nascondo sotto la tua dimora
perchè oramai lo sento, non ho sofferto invano,
se mi ami come sono, per sempre tuo, per sempre tuo, per sempre tuo...Cirano