Orgoglio Partenopeo

Loading...

giovedì 30 dicembre 2010

La notte di capodanno

Come suggerito nel video che sto per postarvi (perifrastica attiva mica ciccioli!),
non fate come i Napoletani che ci danno dentro con i fuochi artificiali anche per i tutti i cinesi e tutti i messicani!
Siate più, light.

Per quanto invece riguarda i propositi per il nuovo anno...bhe una volta ho scritto che il nuovo anno secondo me inizia a settembre; nel caso voi siate banalmente dell'opinione che l'anno nuovo cominci il primo gennaio (che cosa scontata!), bhe vi auguro un anno che sia tutto, meno che light e parsimonioso.

Se volete qualcosa, se volete qualcuno, se avete un progetto, agite!
Conquistate, prendete (in senso metaforico eh, non sto istigando nessuno a rapire la propria bella o il proprio bello), realizzate e realizzatevi!

Buon tutto :)


Capodanno light:


I tre popoli fuochisti, tratto dal film 32 Dicembre:

venerdì 24 dicembre 2010

Tanti Tanti Auguri

Domani è Natale, non possono mancare gli Auguri.

Quest'anno ve li faccio con un video un pò meno natalizio di quanto ci si possa aspettare ma che mi auguro vi faccia ridere di gusto.



Buon Natale, passatelo con le persone che amate e mangiate fregandovene altamente delle diete.
Odio le persone che parlano di dieta a Dicembre, e ce ne sono :D

Auguri!!! :)

giovedì 16 dicembre 2010

Su Bloomcast

Bloomcast come molti (dei due stoici) che mi seguono sapranno, è una webcast che parla d'Irlanda.

Ideata e curata da due personaggi noti a chi frequenta la blogosfera Italo\Irlandese, Bacco (alto,brutto,cattivo,incivile ed irascibile) e Lyndon (del quale non ho un identikit ma se frequenta Bacco...non ci si può aspettare nulla di buono), Bloomcast si propone di fare un salto in avanti.
Nasce come un tentativo di evolvere il dibattito interno agli expats Italiani in Irlanda fino a poco tempo prima confinato nella forma del blog.

Ieri si è parlato di aborto in Irlanda.
Una puntata delicata che toccava un argomento crudo e doloroso.

Stamattina dopo aver pubblicato la registrazione della puntata di ieri, Bacco e Lyndon se ne escono con questo post:
La noia di Bloomcast.

Noia.
La puntata di ieri è stata poco seguita stando a quello che dicono.
Motivazione che li spingerà da prossimo mercoledì a cambiare regime, tornando ad essere più crudi e scomodi.
Non so cosa succederà.

Dico la mia su queste prime 10 puntate.
A me il format è piaciuto, bacco sembrava una persona seria.
Composto, calmo.
Lyndon, se vi va di rileggervi il suo blog lo noterete, composto e calmo lo è sempre stato.
E pur scatenando blog risse, mettendo un bel pò di sale in ferite aperte, sviscerando argomenti assai scomodi toccando corde molto delicate, incendiando code di paglia, ha sempre mantenuto bene il controllo della situazione ed ha continuato su questa linea anche nel progetto Bloomcast.

Il tono troppo pacato e gentile di queste prime 10 puntate pare che non gli abbia dato soddisfazione.
Vedremo cosa combineranno...

Complessivamente il mio giudizio è positivo, l'idea è buona e nel mio piccolo l'ho supportata.
Vediamo se il politicamente scorretto li premierà attirando più ascoltatori e riaccendendo un sano dibattito, senza spargimenti di sangue virtuale mi auguro.
A me le blog risse non piacciono, si tende sempre a partire per la tangente perdendo il nocciolo della questione.

Vedremo cosa rinascerà dalle ceneri del "vecchio" bloomcast.

A Mercoledì prossimo.

lunedì 6 dicembre 2010

Napoli nei primi posti della classifica della supercazzola

Il sole 24 ore ed il corriere, parlano oggi della qualità della vita nelle città Italiane.
Prima in classifica, Bolzano.

Napoli? non pervenuta...

Onestamente, non mi sento di criticare questa classifica.
Scagliarmi contro i criteri che sarebbero ingiusti.
Non mi voglio accodare a chi vede le ultime emergenze come una trovata mediatica per stimolare il cambio di colore politico al comune di Napoli (prossime le elezioni).

Questo primato negativo, Napoli se lo merita.
Silenzio, testa bassa e lavorare.

Napoli non soffre di questi "soliti" problemi da 5,10 o 20 anni.
E' da molto più tempo che è malata.
Oppure non è malata, ma è semplicemente fatta così e noi non vogliamo accettarlo...

Un pò di riso amaro con l'indimenticabile Massimo Troisi (un figlio di Napoli):