Orgoglio Partenopeo

Loading...

martedì 10 agosto 2010

Discrepanze infrastrutturali

A Napoli qualche giorno fa, è deragliato un vagone della circumvesuviana.
Ci è scappato il morto ed un certo numero di feriti, testimoni dicono che il conducente fosse al telefono.
Quindi errore umano.

Io posso dire che i treni sono un po vecchiotti e che per me, eventuali soldi disponibili andrebbero spesi per rafforzare il trasporto locale.

Invece noi che facciamo?
Spendiamo UN MILIARDO e CINQUECENTO MILIONI DI EURO per comprare 50 treni super veloci che accorciano il tempo di percorrenza tra Milano e Napoli di ben 15 minuti, rispetto alle frecce rosse attualmente in servizio......

Logico. non sia mai che la qualità della vita dei cittadini possa migliorare...

Edit:
aggiungo questa lettera tratta da Italians, che aggiunge alcune considerazioni al post.

14 commenti:

  1. quell'investimento per 15 minuti mi sembra davvero una barzelletta assurda e invece e' l'amara tremenda verita'.. assurdo.

    RispondiElimina
  2. sto cerando smentite per non incorrere nello stesso errore del post su grillo, ma non le trovo.

    ogni volta che penso a quella cifra mi si gela il cervello.

    un MILIARDO e cinquecentoquaranta MILIONI di €uro....assurdo!!!!!!
    ed è passata inosservata, nessuno dice niente, io vorrei prendere il treno ed andare a protestare, urlare "ma che cazzo di investimenti programmate se abbiamo ancora la salerno\reggio in quelle condizioni ed i trasporti locali sono carenti?".

    già la frecciarossa non è che sia a buon mercato, e non è che abbia sto successone....facciamo un treno ancora più inutile...

    non ce la posso fare, veramente!

    RispondiElimina
  3. sono gli eccessi di un sistema economico fallimentare.
    evidentemente un tale ha deciso che la tale ditta doveva produrre i tali treni che dovevano essere comprati dalla tale società in tale zona del mondo.

    come diceva totò..."e io pago!"

    un povero innocente ha pagato con la vita.
    chi sarà il prossimo?

    RispondiElimina
  4. Pedro veramente, mi cadono le braccia.
    sono impotente, non so cosa posso fare.
    io in questa situazione, cosa posso fare?come posso incidere? come posso influenzare diversamente questi fondi.

    non è vero che i soldi non ci sono, è che li buttiamo.
    con quel miliardo e mezzo di € (i 40 milioni di € spiccioli li arrotondiamo per difetto, non ci teniamo noi allo spicciolo :P) quante cose buone e proficue si sarebbero potute fare?

    RispondiElimina
  5. Ma quei treni della circumvesuvia sono sempre gli stessi come quando ero a Napoli la prima volta nel 1986!!!

    RispondiElimina
  6. questo è il grosso problema, caro top gun!
    parlavo con la mia ragazza ceka e le chiedevo del radar antimissile che gli u$a vorrebbero in rep ceka.

    le chiedevo, è davvero necessario?
    spendere milioni di € per un radar che protegga da missili, di chi????????
    si abbattono le torri da soli, fanno le guerre per petrolio spacciandole per 'missioni di pace' e vogliono un radar?

    perchè non costruiscono ospedali, case per giovani coppie, anziani, scuole?

    cosa servono gli eserciti nel 2010 quando ci hanno sempre detto che prememndo un pulsante scompariremo tutti?

    eppure la gente crede alle parole di questi farabutti, li vota perfino!
    io uno che vota lo reputo un mafioso ed un criminale, come chi siede nei parlamenti di tutto il mondo.

    quando capiremo che su questa terra ci sono solo due categorie:
    chi sfrutta e chi è sfruttato?

    scusa lo sfogo, ma su queste cose hai vglia a dire come lyndon, che gli italiani si lamentano ma non trovano soluzioni...
    io le mie soluzioni le ho, le attuo nel mio piccolo, sperando e lottando affinche le formichine, prima o poi non s'incazzino veramente...

    RispondiElimina
  7. Che poi il problema dei treni locali scadenti, se non marci, c'é in tutta Italia. Ho un'amica che va sui treni dei pendolari a Milano e dice che é uno schifo. La regione Veneto multó le ferrovie dello stato per degrado incuria e scarsa pulizia. Tempo fa un articolo su La repubblica parlava di come i tempi di percorrenza sulla stessa tratta siano diventati piú lunghi a confronto di diversi decenni fa. Certe linee molto percorse hanno ancora soltanto un binario.

    Io sospetto che dietro la storia dei Freccia rossa ci siano irregolaritá, anche criminose, sugli appalti. Ed é per questo che si fanno investimenti solo su cose che fanno comodo a certe ditte, anziché investire in lavori d'interesse generale. Spero di sbagliarmi.

    RispondiElimina
  8. Bhe io temo che tu abbia ragione, ma non abbiamo le prove.

    Morgaine, io fossi in te, me ne andrei a vivere in Svezia. :P


    p.s. a Napoli il consorzio trasporti pubblici non ha soldi e potrebbe fallire.

    in soldoni, il biglietto da 1,10€ comincerebbe a costare il doppio, a fronte di autobus anche non troppo vecchi ma tenuti molto male, e treni TAF (alta frequentazione) pure quelli nuovi ma in uno stato pietoso.

    cos'altro aggiungere?
    ah si, io se fossi in te andrei a vivere in Svezia....no scusa, questo mi sa che già te l'ho detto :P

    RispondiElimina
  9. Però è anche vero che una grande parte dei napoletani pensano che noi siamo scemi quando paghiamo il biglietto della circumvesuviana o dell'autobus... E come fanno allora comprare treni nuovi??

    RispondiElimina
  10. Si Carin.
    questo è un altro discorso, per questo io il biglietto l'ho sempre fatto e lo farò sempre.

    è un cane che si morde la coda.
    come per le cartacce.
    luogo comune e storia classica.

    In nord Italia non buttano neanche una cartaccia per terra, tutto pulito.
    a Napoli invece tutto sporco e pieno di cartacce.

    a Napoli però, non ci sono i cestini.
    io personalmente, mi metto la carta in tasca e la butto quando posso.
    l'esempio sciocco della carta è emblematico.

    quindi, il privato deve fare la sua parte ed il pubblico pure però.
    perché se gli autobus non vengono comprati, o vengono comprati e tenuti in uno stato pietoso...l'utente che paga il biglietto che deve pensare?

    RispondiElimina
  11. sono stato un pò contorto :P

    volevo dire, che se da un lato la gente non fa il biglietto (e sbaglia e deve essere sanzionata!) dall'altro il cittadino che paga viene invogliato a non fare il biglietto a volte (sbagliando...) perché vede i soldi che spende,usati male, vede il degrado e si sente preso in giro.

    RispondiElimina
  12. ho linkato una lettera tratta da Italians, di una lettrice che fa delle considerazioni interessanti.

    http://www.corriere.it/italians/10_settembre_11/Treni-e-aerei-all-estero-costi-bassi-e-servizio-migliore_f2764aec-bd0c-11df-8683-00144f02aabe.shtml

    RispondiElimina
  13. http://www.corriere.it/cronache/10_giugno_19/guardini-bombadier-treni_3c753d28-7b96-11df-aa56-00144f02aabe.shtml

    update

    RispondiElimina

Lascia pure un commento :)