Orgoglio Partenopeo

Loading...

martedì 28 settembre 2010

Quando uno Svedese si arrabbia per i problemi Italiani...

Beppe Severgnini all'interno della sua rubrica Italians, ha pubblicato una brevissima lettera (che potete leggere qui) di un cittadino (presumo dal nome e dal dominio .se della sua mail) Svedese.
In poche righe, questo signore si lamenta di come sta andando l'Italia;
di come gli scandali quotidiani non ci diano alcuna scossa.

Conclude la sua lettera con queste parole:
"Li avete votati voi. Allora possiamo dire che avete il governo che vi meritate?"

Io vorrei poter prendere la sua mail, scrivergli una lunga lettera di risposta.
Dirgli che lui è male informato, che le cose non stanno così, che pensasse piuttosto ai fattacci suoi invece di venire a criticare l'Italia senza cognizione di causa.
Gli vorrei scrivere una lettera arrabbiata.
Senza insulti e odio gratuito, ma rispondergli a tono sapendo di stare nel giusto supportato dai fatti.

Ma il signor Mikael Svensson ha ragione....quindi credo di non potergli scrivere proprio niente.

Amaro, ma vero...

Edit a pochi minuti dalla pubblicazione.
Liga ci viene in aiuto insieme a Piergiorgio Gay ed al film "Niente Paura" regalandoci un pò di luce lì, in fondo al tunnel.






9 commenti:

  1. eh eh.
    sto sempre a lamentarmi...ma non ho capito ancora che fare però.

    ho aggiunto un video e due righe al post.

    RispondiElimina
  2. questa lettera di Italians mi era sfuggita oggi, bel post Top, amara la lettera e la realtà. La risposta di Servegnini, sempre con la sua sagace ironia, riassume tutto.

    RispondiElimina
  3. si però è un loop che non si interrompe mai.

    io dove, come lo posso interrompere questo loop?

    leggi una cosa del genere, pensi a tutte le cose che hai sotto agli occhi, a quello che succede, ti indigni, scrivi un post...riflessioni e commenti...e poi?

    a me è questo e poi che mi intriga.
    devo trovare il mio modo di interrompere la catena.
    il circolo vizioso dell'assuefazione a tutto questo. altrimenti, si bel post. ma a che porta?

    RispondiElimina
  4. Io ormai sono disperata... medici che si mettono a litigare mettendo a rischio la vita del povero paziente...essere latini é questo???

    RispondiElimina
  5. Roustevilla, non so proprio che cosa dire...

    RispondiElimina
  6. a me tutti sti stranieri che scrivono lettere seriose e preoccupate ai giornali italiani fanno abbastanza ridere. soprattutto se farcite con certi giudizi che lasciano il tempo che trovano. è evidente che giudicano la nostra politica con il loro metro di giudizio, senza conoscere la specificità della politica e della società italiana. in questo modo, però, invece di riconoscere i veri difetti - che ci sono e sono enormi - spesso finiscono per dare troppo peso a fatti minori, tipo questi ridicoli scandaletti di case e di prostitute. non cadiamo nella trappola, cerchiamo di usare sempre la nostra testa di italiani.

    vincenzillo.splinder.com

    RispondiElimina
  7. Vincenzillo devo essere onesto.
    questa lettera in particolare, non mi è parsa particolarmente sbilanciata.

    Questo signore Svedese ha espresso un opinione senza fare troppo il superiore.
    Poi sarà capitato in altre occasioni, ma devo dire che io ho beccato questa lettera per caso e gli stranieri che conosco non fanno commenti come quelli che descrivi tu.
    ma chiaramente è un range piccolo, non fanno certo statistica le persone che conosco io.

    RispondiElimina

Lascia pure un commento :)